l’Italia al 10° verso l’esposizione ai rischi online

da Milano – durante motivo del Safer Internet Day – ritrovo annuo ordinato per quota multietnico durante favorire un avvezzo ancora sicuro e affidabile del web e delle nuove tecnologie – Microsoft ha dilatato i risultati dell’edizione 2017 Digital Civility Index, analisi perche analizza le attitudini e le percezioni degli adolescenti (13-17) e degli adulti (18-74) rispetto all’educazione civica digitale e alla confidenza online sopra 23 Paesi, Italia inclusa.

Assistente lo indagine, l’Italia si posiziona al 10° luogo nella classificazione, contro un completo di 23 Paesi, per l’esposizione ai rischi online. Sopra specifico:

  • Il 63% degli intervistati dichiara di capitare condizione morto di almeno uno dei principali rischi online, sopra caratteristica dicontatti indesiderati (45%) e di fake news, truffe e frodi online (28%). La parte discernimento all’81% dato che si includono addirittura esperienze di amici e familiari.
  • Dal azzardo teorico per colui visibile il avvizzito e veloce: il 40% ha incontrato di individuo l’autore della rischio e nel 38% dei casi, le minacce sono perpetrate da familiari, amici o conoscenti (+2% considerazione alla media comprensivo).
  • 53% dei partecipanti alla ricerca hanno riportato di aver prontamente molestie, posizionando l’Italia al 12° posto per ordine per attuale campione di repentaglio. Lo universita definisce molestie i contatti indesiderati, il sexting inatteso, molestie online, cyberbullismo e misoginia. Complessivamente, le donne riportano maggiori livelli di molestie adempimento agli uomini. Gli adulti riportano di risiedere cosa di molestie piu affinche i teenagers.

Lo indagine mette successivamente sopra insegnamento e le reazioni delle vittime dei rischi online, affinche variano con chi ha incontrato l’autore delle minacce e chi no:

  • Diminuisce la fiducia nelle persone tanto online (56% delle vittime cosicche ha incontrato l’autore delle minacce vs. 42% perche non ha incontrato il appunto uccisore),
  • Sono ridotte le impiego su social mass media, blog e forum: 33% delle vittime affinche ha incontrato l’autore delle minacce vs. 22% in quanto non ha incontrato l’autore)

Notizie positive anziche attraverso il nostro cittadina affinche e su la media in quanto riguarda la idoneita di lavorare gli estranei insieme adempimento e stima (79% vs una mezzi di comunicazione globale del 71%) e il ossequio dei punti di visione differenti (68% vs mezzi di comunicazione universale 60%). Coinvolgente, accorgersi modo gli adulti con l’aggiunta di che i teenagers (13-17 anni) evidenzino la ovvio di prendersi una fermata di considerazione anzi di commentare ovvero ribattere online per commenti mediante i quali non sono d’accordo (54%) e di sapersi aiutare dalle minacce (59%).

Dal Digital Civility Index inoltre emerge giacche il 64% degli Italiani sa per chi darsi attraverso mendicare agevolazione (+19% considerazione alla mass media generale) verso dimostrazione dell’efficacia delle campagne di sensibilizzazione da parte delle istituzioni e aziende sul questione. Ciononostante, abbandonato il 39% degli intervistati e sicuro di saper guidare i rischi online (vs. 46% mezzi di comunicazione generale).

“Anche quest’anno il Microsoft Digital Civility Index offre unito evidente non isolato sui rischi online, tuttavia sui comportamenti affinche gli Italiani hanno durante rapporto alle principali minacce online. Nell’eventualita che da un zona vediamo educare nel nazione comportamenti civili perennemente ancora importanti nel dibattimento online, dall’altro registriamo attualmente dati preoccupanti sopra minacce verso minori, donne e per tutti gli utenti ancora per vago” ha evidente Paola Cavallero, capo Marketing & Operations Microsoft Italia. “Siamo regolarmente impegnati a causa di sostenere nel nostro cittadina un costume intenzionale delle nuove tecnologie e di Internet, acciocche gli Italiani di tutte le epoca imparino per controllare il digitale come un’opportunita e non un pericolo.”

Microsoft e CNAC: sessioni di cyber coaching mediante diretta su Facebook a causa di genitori e insegnanti.

E lezioni attraverso i ragazzi nella Digital Class della Microsoft House.

Preciso durante obbedire in prassi valido verso attuale fenomeno, Microsoft Italia insieme al Centro interno Anti-Cyberbullismo (CNAC) annuncia oggigiorno una nuova promozione di difesa dai rischi online. L’evento e caldeggiato da Safer Internet Centre italico – Generazioni Connesse nell’ambito delle iniziative realizzate sopra opportunita del Safer Internet Day 2018 per Italia.

Il proponimento prevede incontri mensili di coaching, trasmessi live su Facebook, in sancire i segnali di cyberbullismo dedicati verso genitori e insegnanti realizzati da esperti Microsoft e del CNAC, per mezzo di il aiuto di Facebook. Professionisti del sezione ICT, del sezione psichico e personaggi famosi risponderanno alle domande del comune in sala e degli utenti collegati.

Di la alla spirito fisso di Facebook e Microsoft, gli incontri saranno arricchiti da alcuni ospiti speciali quali ad dimostrazione ladott.ssa Maura Manca, Presidentessa dell’Osservatorio statale giovinezza che approfondira le sessioni di cyberbullismo, disturbi alimentari, thin inspiration e blog/chat per disappetenza e Cristina Cancer, Head of Talent Attraction and Academic Partnership di The Adecco Group, che nel corso di la seduta sulle challenges e i selfie estremi, raccontera appena la diligenza della Digital Reputation puo comporre la differenza quando si intervallo di apporre in certezza il appunto professione vitae per metodo a tanti, con un trama per cui il Social Recruiting, oppure la ricognizione di candidati fuckbookhookup per i social sistema, diventa continuamente piu primario nel ripulito HR.

Oltre a cio, Microsoft Italia inserira all’interno del particolare strada didattico focalizzato sulle competenze digitali attraverso le scuole perche si svolge nel corso di tutto l’anno pedante nella Digital Class in Microsoft House, un canone apposito all’utilizzo affidabile e avvisato del web. Tutti classe sono circa ottomila gli studenti in quanto usufruiscono dei corsi gratuiti messi verso inclinazione da Microsoft nei propri spazi e, gratitudine al CNAC questa elemosina formativa si arricchira al di la.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *